In seguito all’annuncio di Papa Francesco sulla proclamazione di un Giubileo che avrà inizio l’8 Dicembre 2015, molti romani si staranno chiedendo come poter sfruttare la seconda casa sfitta da tempo o le eventuali camere inutilizzate del proprio appartamento.

Ecco alcuni aspetti utili da sapere prima di muoversi.

Per aprire un bed and breackfast non è obbligatorio avere la partita iva nè essere iscritti alla Camera di Commercio. Le uniche condizioni imposte dalla normativa sono:  tener chiusa l’attività per 90 giorni durante l’anno (non necessariamente consecutivi), mettere a disposizione un massimo di tre camere  6 posti letto) ed includere nella tariffa di soggiorno il servizio di colazione.

Altro discorso va fatto per gli affittacamere che invece vengono considerati a tutti gli effetti un’attività lavorativa, richiedendo pertanto l’apertura di una partita iva e l’iscrizione alla Camera di Commercio.

Il bad and breakfast è una struttura “extra-alberghiera”, normata nel Lazio dal Regolamento regionale del 24 Ottobre 2008, sul sito del Comune di Roma è indicato come rivolgersi allo SUAR,  Sportello Unico Attività Ricettive.

Come abbiamo visto sono minimi gli obblighi per il gestore: avere la residenza e il domicilio presso l’abitazione in cui verranno accolti gli ospiti,  esporre all’esterno una targa riportante gli estremi dell’autorizzazione comunale, ottenere una dichiarazione firmata a nome del condominio e pochi altri documenti amministrativi.

Possiamo dire pertanto che l’apertura di un b&b è piuttosto semplice, ovviamente mettere in piedi un’attività ricettiva non è solo questione di burocrazia, richiede tempo, capacità di organizzazione e predisposizione al contatto con il pubblico.

Se vogliamo che la nostra attività abbia successo ci sono una serie di servizi e di standard qualitativi che dobbiamo garantire. Dalla pulizia degli ambienti alla cura dell’arredo, dall’attenzione per il cliente al momento dell’arrivo fino alla sua partenza cercando di fare fronte ad ogni sua richiesta, dal rispettare e garantire tutto ciò che abbiamo promosso in fase di presentazione.

Una volta stabilito che la qualità dei servizi è la caratteristica fondamentale per la riuscita di una qualsiasi attività rivolta al pubblico, bisogna occuparsi della promozione, ovvero della comunicazione del b&b verso gli utenti.

La promozione del nostro b&b avverrà prima di tutto sul web, che oggi è il principale canale di ricerca utilizzato dalle persone. Come prima cosa ci occuperemo di realizzare un sito internet dedicato che metta in evidenza le caratteristiche del nostro appartamento, molta importanza verrà data alle foto che dovranno essere grandi e descrittive dei vari ambienti in cui verranno accolti gli ospiti.

Farà sicuramente piacere a chi atterrerà sul vostro sito leggere qualcosa di voi, una breve descrizione in cui i vostri utenti possano conoscervi, magari vedervi, aggiungendo una vostra foto, sapere qual’è lo spirito di accoglienza che caratterizza la vostra struttura. Più la vostra comunicazione sarà personalizzata e confidenziale maggiore sarà la probabilità di creare empatia e curiosità già dal web e quindi ottenere maggiori visite e clienti.

Considerate importante informare il più possibile su chi siete e come contattarvi (sia lasciando i vostri recapiti telefonici e mail, che descrivendo nel dettaglio le indicazioni stradali per raggiungervi da aeroporti o stazioni del treno), comunicare la vostra eventuale conoscenza di una lingua straniera, un plus sicuramente determinante per i vostri ospiti stranieri; fornire indicazioni commerciali (come servizi bancomat, ristoranti, supermercati relative al quartiere dove vi trovate); specificare le condizioni e le modalità di pagamento; indicare orari di arrivo e partenza. Insomma essere descrittivi in modo semplice e completo di tutto ciò che possa servire a chi sta cercando un posto dove soggiornare al meglio. Consigliamo di rivolgersi a  Studio_03, una web agency di Roma specializzata nella realizzazione di siti web per hotel e b&b.

Abbiamo detto che la realizzazione di un bel sito è il nostro biglietto da visita virtuale e abbiamo visto coma alcune caratteristiche come le foto, la realizzazione di testi emozionali, la descrizione dei nostri servizi possano aiutare la scelta da parte degli utenti. Ma di certo avere un bel sito non basta.

La promozione della nostra attività sul web è fondamentale per ottenere la visibilità nei risultati dei motori di ricerca, primo fra tutti Google.

Per prima cosa dovremo essere presenti nei portali di settore, ce ne sono moltissimi ormai (Booking, Venere, TripAdvisor…) ed anche lì bisognerà saper scegliere e indirizzare bene i nostri investimenti. La concorrenza è altissima e diversificata, e considerando che la ricerca di un utente non va oltre la seconda pagina, essere posizionati primi fra tutti farà la differenza in termini di prenotazioni e contatti.

Romahotels.it il portale che ospita questo blog, consente di acquistare al prezzo minimo di 8€/mese un pacchetto di visibilità dedicato alla propria struttura, per approfondire entra nella sezione Area Operatori.